martedì 8 settembre 2009

Controcorrente



Il rispetto per i morti certo, per carità. Però già so che non sopporterò la santificazione di Mike Bongiorno. A mio parere Mike Bongiorno era un pessimo presentatore televisivo, uomo ottuso a livelli inverecondi e così cinico che sarebbe stato capace di sponsorizzare senza battere ciglio anche le mine antiuomo se glielo avessero proposto. Inoltre quando si parla tanto di regime mediatico e di ottundimento delle coscienze, non ci possiamo dimenticare del suo ruolo di venditore fanatico dell'immagine di Berlusconi alla nascita di Forza Italia. Milioni di casalinghe sono state letteralmente rincoglionite da Mister Allegria. Se proprio devo riconoscergli un merito lo individuo in quello di essere stato presente nel momento giusto al posto giusto quando nacque la televisione italiana. E comunque, insieme ad Emilio Fede, Mike Bongiorno rappresenta la prova del fatto che anni di mestiere non corrispondano affatto a garanzia di qualità professionale. Detto questo, che possa riposare in pace. Ma le mie lacrime le conservo per qualcun altro.

20 commenti:

Edric Ant ha detto...

Vero. Insomma avrà avuto una vita movimentata e altri bla bla bla, ma chissesefrega. Sarà pure stato uno dei primi presentatori televisivi italiani, ma stiamo sempre parlando di un presentatore televisivo, ovvero di gente che fa tv da massaie, pensionate e ragazzini.
C'è di meglio!

Danx ha detto...

C'è poco da piangere per Mike, primo perchè pur essendo una persona, l'abbiamo sempre visto attraverso uno schermo e quindi era ed è parzialmente virtuale.
Secondo perchè ha fatto una bella vita, a parte durante la 2^ g.m. ma come molti in quel periodo...
Terzo, perchè se molti son legati a lui per esserci cresciuti, io odio l'immagine dell'Italietta ignorante che non sapendo cosa fare si aggrappa con la famigghia alla tv rimanendo, come si vede dall'ultimo spot rai, ammutolita e lobotomizzata.
FANCULO TV!

Anonimo ha detto...

Rispetto per Mike che ha fatto la storia della TV italiana, e soprattutto agli inizi è stato a suo modo importante.
Non ha mai fatto programmi per grossi acculturati, ma è anche vero che quella era la TV... e questa è la TV.
La cosa migliore che mi ricordi di lui sono le stronzate a "Viva Radio2" con Fiorello. Per cui nemmeno io credo che verserò lacrime...

Luca da PG

Mr Postman ha detto...

ricordando videocracy
auguriamo a mike eterno riposo
ma un post per lui è già troppo

bennyraft ha detto...

E' morto a 85 anni,rimanendo fino all'ultimo schiavo di quel meccanismo,non esisti se non appari in tv,che ha contribuito a creare ed alimentare.
Il mondo non sara' certo peggiore senza di lui.
Io ho pena e mi sento male per i giovani che muoiono senza aver vissuto,per i vecchi che muoiono dopo aver vissuto male,per i bimbi che sono condannati dalla nascita ad una vita miserabile.

Third Eye ha detto...

Grazie diadorim: ti giuro volevo venire qui, pescare il primo post e scrivere "STRAFANCULO I FUNERALI DI STATO A MIKE!!!"...

Altro detto qui:

http://tinyurl.com/rbfb4j

Al massimo gli concedo, appunto, l'ottusità più nera di chi vive nella bambagia e nell'agio...

Giuseppe ha detto...

c'è una cosa che credo accomuni tutti noi che bazzichiamo da queste parti, correggetemi se sbaglio, ed è la voglia di cercare di ragionare con la nostra mente. per cui tendiamo a guardare con diffidenza tutte le celebrazioni di massa. scrivo l'11 settembre e potete immaginare il mio personale calvario nel vedere tutti fare a gara a chi commemora meglio. premesso questo Mike Bongiorno è stato un professionista nel suo lavoro. non so dire quanto il suo lavoro sia stato lo specchio della società o viceversa. negli anni della rai in bianco e nero i suoi quiz erano impegnativi, con la tv commerciale è sceso il livello di intelligenza richiesta allo spettatore. ma francamente, non saprei dire cosa è stato la causa e cosa l'effetto.

Diadorim Riobaldo ha detto...

Commenti interessanti che alzano il (misero) livello del blog, vi ringrazio. Ho apprezzato sopratutto quello di Giuseppe che ha posto un quesito di difficile soluzione.

Third, ben tornato. E vacci piano con Luca pero', dai! :-)

mozart2006 ha detto...

Allora caro Dio, ripeto, la prima volta ti ho pregato di eliminare quello brutto, rifatto e che va con le ragazzine: mi fai fuori Michael Jackson. Ora ti chiedo, per essere sicuro, quello basso e con i capelli finti che ha inventato la tv commerciale e mi fai fuori Mike Bongiorno… la prossima volta ti porto una foto!

Anonimo ha detto...

..... e viceversa..... ;)

Luca da PG

Third Eye ha detto...

http://tinyurl.com/lx4knj <=ecco la ruota a che serviva!!

E ne faranno una (panoramica, ma con quel nome), anche a Milano, complice l'assessore Cadeo :roll:...

Renzo ha detto...

Anzitutto, bentornato a DR sulla scena del blog..

A proposito di Mike, non scorderei però questa intervista con Fazio, dopo essere stato liquidato da Mediaset senza preavviso, e con tutti i colleghi imbarazzati:
http://www.youtube.com/watch?v=hU7SvAz1NO8
Una vicenda che mi sembra abbia qualche punto in comune con gli sfanculamenti di Mentana e prima ancora di Montanelli. Emblematico a 5:05 "gli artisti muoiono sul palcoscenico"
Santificare no, ma demonizzare neanche. Non vedo perchè non ricordarlo con simpatia :-)
Saluti

Renzo ha detto...

PS:
Tutta da vedere questa puntata di Fiorello show:
www.youtube.com/watch?v=Jfq2flkndZU&feature=related
Fin dove arriva il potere del duce liftato?
Che la fine di Mike non sia un monito per Fiorello Mantana ed altri transfughi?....

Third Eye ha detto...

Non accostiamo Montanelli a Merdana, per cortesia...

E spero di non dover spiegare perché, ma spero pure non ci si sia bevuti la farsa di un Merdana libertario ribella che molla quando poi gli avevan tolto dopo anni di lecchinaggio invano <_<...

emiliano ha detto...

finalmente qualcuno che dice le cose come stanno.
e i suoi scherani aizzati contro staffelli?? ne vogliamo parlare?
veramente un grande uomo. un padre per tutti noi.
l'ennesimi scandalo italiano

Rezik ha detto...

Io leggevo ed apprezzavo la Storia d'Italia quando tutti mi dicevano che Montanelli era un fascistoide ed un misogino (per una sua frase sullo stupro...). Ora devo sentire che Montanelli è una specie di santo che non andrebbe accostato al "lecchino" Mentana?

Entrambi hanno creduto, finchè gli è durata, di poter agire ad oltranza autonomamente dal "nudo Proprietario" Berlusconi(http://www.youtube.com/watch?v=1BoJtPp9oQY a 6:48), fino a che non è intervenuto un cambiamento di fase politica di quest'ultimo.

Ma Mentana dopo la 4-5a puntata su DiPietro, ed una persino su Genchi, è stato silurato per qualcosa di ben più grosso che non è mai andato in onda. Probabilmente proprio lo stesso caso DiStefano di Europa7 (vedi www.youtube.com/watch?v=sSsh1Bq5qCs dal minuto 1:40 al 2:10).

Io ho sempre ritenuto e continuo a ritenere Mentana un professionista serio, e non un lecchino come pressochè tutti gli altri suoi colleghi a Mediaset. Ma questa è la mia opinione.
E' comunque significativo che non trovi casa nemmeno a La7 ne su Sky. Un caso?...

Diadorim Riobaldo ha detto...

Renzo, ciao. Guarda, anche secondo me c'è differenza tra chi se ne è andato di spontanea volontà e chi invece, dopo essere stato cacciato, si atteggia a vittima. E scusami, ma Mike proprio non ce la faccio a ricordarmelo con simpatia. Rezik, ben tornato. Non concordo sul tuo giudizio riguardo Montanelli. Indro poteva anche avere idee non condivisibili, però gli va dato atto che non ha mai piegato la schiena davanti a nessuno. Ed in questo paese rappresenta un grandissimo merito.

Per quanto riguarda Mentana, mi pare chiaro che non trovi lavoro perché su di lui pesa un diktat arcoriano. Qualcuno ancora dubita di ciò?

Third Eye ha detto...

Ma non è manco 'sto gran giornalista... Visto roba scritta da Mentana, era poco sopra il livello di un giornaletto da liceo...

E che sia un servo-finto-ribelle di Berlusconi non vedo come possa esser dubbio, mah...

flblu ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Diadorim Riobaldo ha detto...

fblu datti una calmata.

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker