giovedì 25 ottobre 2007

Televisione, internet e strada da percorrere

Il blog di Beppe Grillo, il più letto d'Italia, quarto in Europa e nono nel mondo per numero di lettori, riceve mediamente 300.000 visite al giorno. Ora diamo un'occhiata ai numeri della televisione. Una puntata di un qualsiasi vecchissimo telefilm americano come Mork e Mindy o i Jefferson trasmessa su Rete 4 alle 01.30 di notte non scende mai, dico mai, sotto gli 800.000 spettatori di media. Per quanto riguarda il prime time, e cioè la fascia oraria col maggior numero di telespettatori, 21.00-22.30, gli spettatori complessivi delle sei reti principali mediamente sono intorno ai 9 milioni, con punte di 15 quando si ha a che fare con eventi particolari come le partite della nazionale o spettacoli e fiction di particolare successo.
I numeri sono questi, impietosi. Noi internauti, lettori e gestori di blog ci sentiamo in tanti e ci sentiamo forti, abbiamo la sensazione di poter cambiare le cose e di avere messo all'angolo i media tradizionali. Purtroppo non è così. In realtà siamo ancora una nicchia. È vero che la banda larga ha ormai raggiunto ampia diffusione anche in Italia, ma quanti di voi sanno che il 65% degli utenti internet che vanno dai 35 ai 60 anni dichiara di usare la rete solo per leggere ed inviare email? In realtà, in un paese vecchio come il nostro, esiste una grandissima fetta di popolazione, ancora oggi la maggioranza, che si trova totalmente tagliata fuori dal mondo della nuova comunicazione e che di internet riceve solamente lontani echi filtrati dalla televisione e dai giornali. Beppe Grillo è un esempio formidabile di tutto ciò. Se chiedete ad un anziano, magari anche mediamente colto, cosa ne sa del Vaffanculo Day e cosa ne pensa di quello che è successo in quella giornata, ti risponderà la stessa pappa pronta che si è vista rifilare dalle televisione e dai telegiornali: "ha solo detto vaffanculo di qua e di là ed ha insultato Marco Biagi."
L' automobile, autentica rivoluzione tecnologica e simbolo del XX secolo, fu inventata sul finire dell'Ottocento ed ha impiegato 70, 80 anni per imporsi e stravolgere il mondo dei trasporti. Internet così come lo conosciamo noi non ha nemmeno 30 anni di vita. Il senso di tutto questo?
È presto detto. Siamo sì di fronte ad una rivoluzione, ma siamo solo agli inizi. L'impero della regina televisione è lungi dall'essere sconfitto. Di strada ne dobbiamo fare ancora tanta. Ed è proprio per questo che dobbiamo lottare con tutte le forze per cambiare questo schifo di sistema radiotelevisivo che ancora ci troviamo sul groppone.



19 commenti:

remelli ha detto...

www.beppegrillotiodio.blogspot.com

Un po di sana parcondicio per il promotore dell'antipolitica.. una sana campgna d'odio non può che richiamare la stessa cosa dal versante opposto.

ps. per fortuna non mi sono ancora espresso su Travaglio

mastellatimelineending ha detto...

anyway...
"Gorillas are walking/REPEAT SINGING/Gorillas are walking"

Anonimo ha detto...

basta pensare che il tg di Fede (se tg possiamo chiamarlo) sposta centinaia di migliaia di voti... direi che di vecchi rincoglioniti davanti alla tv ce ne sono, no?
Siamo un paese vecchio che non sa l'inglese e non usa Internet, questa è una verità. E ovviamente saremo gli ultimi ad arrivare come in tutte le altre cose!

Luca da PG

PRODIROMANO ha detto...

http://prodiromano.blogspot.com/2007/10/stanziamenti-alla-carta-stampata.html

Ps.
Non diteglielo a nessuno, ma il governo ha aumentato gli stanziamenti per la stampa....

Ha votato tutta la sinistra, alleanza nazionale e la lega....

Lo hanno messo nel culo ancora agli Italiani....con il silenzio totale dei giornalisti..

PPS;
siamo nella merda, ripeto, siamo nella merda, ma non lo dite a nessuno...

Anonimo ha detto...

media di merda..ormai per trovare qualche informazione "pulita" bisogna andare sul web.
O ascoltare quei pochi programmi d'approfondimento che non si prostrano ai piedi di nessuno.
Grande Travaglio!
Bruno Vespa sei patetico.

Corrado S. ha detto...

NON È IMPORTANTE ESSERE IN TANTI ALL'INIZIO, L'IMPORTANTE È SAPERE DI POTER ESSERE TANTI DOMANI.

Vincenzo ha detto...

Salve, ma che fine ha fatto Mastella? Sembra che abbia abbandonato il blog...e adesso con chi ce la prendiamo? O è troppo occupato...

Anonimo ha detto...

Buonasera
ormai è ufficiale, il nome del sostituto del PM DeMagistris é Enzo Iannelli.
Bene o male non lo sappiamo, sicuramente però è il nostro momento popolo della legalità.
Faccio appello a chiunque possa avere una mail del dott. Iannelli.
Chiedo a Beppe, a chi per lui, ai blog nostri amici di iniziare ad inondare il nuovo pm di mail di solidarietà.
Il nuovo pm deve avere la sensazione che tutti noi non toglieremo l'occhio della rete ne dall'inchiesta "Poseidone" e ne dall'Inchiesta "Why not" e che siamo sicuri che porterà avanti con onore le inchieste del pm De Magistris.
Direi che è il nostro momento, facciamo sentire quanti siamo, facciamo sentire che ci siamo.

FrancoK ha detto...

Sembra che qualche simpatica persona abbia inserito nel sito ufficiale del ministero della giustizia una presa per i fondelli a Di Pietro e poi la abbia cancellata:

http://img504.imageshack.us/my.php?image=giustkk5.jpg

ma, essendo lui ignorante su come funziona Internet, non sa che è possibile recuperarla. Come?

Andate su Google ed inserite nel campo di ricerca:

site:www.giustizia.it attapirato

e troverete questo:

http://209.85.135.104/search?q=cache:http%3A%2F%2Fwww.giustizia.it%2Fministro%2Fcom-stampa%2Fxv_leg%2F22.10.07.htm

Franco Cappa

Anonimo ha detto...

"Excusatio non petita fiat accusatio"

Elvius ha detto...

«A brutalità si risponde con eguale determinazione - aggiunge - Lo dichiaro con molta obiettività se ci sarà il referendum, prima ci sarà, per quanto mi riguarda, la crisi di governo» (10 Aprile 07)

«Sono pronto alla crisi se c'è chi vuole decapitarci» (24 Aprile 07)

«Se passa l'emendamento sugli avvocati nei consigli, l'Udeur conferma le posizioni di Mastella. Se dovesse persistere la tendenza a sfilacciare il lavoro fatto dalla maggioranza con una rigidita' che riaffiora in aula sull'emendamento degli avvocati, Mastella non esiterebbe un istante a prendere atto di questa difficolta' e a rassegnare le dimissioni» (13 Luglio 07)

«E' il giorno dell'indulto. Mastella Si fa vivo solo con una lettera a Romano Prodi nella quale minaccia le sue dimissioni» (l'Unità, 27 Luglio 07)

«Se i ministri scenderanno in piazza contro un provvedimento storico e importante come quello sul welfare, sarà crisi di governo» (1 Settembre 07)

«Io linciato, pronto a sfiduciare cda Rai» (5 Ottobre 07)

«Se vi faccio schifo lasciamoci con molto garbo e andiamo alle elezioni. O mi difendete o ci lasciamo» (9 Ottobre 07)

«Noi chiediamo un chiarimento. Se non ci dovesse essere è chiaro che verificheremo anche la possibilità di non votare» (22 Ottobre 07)

Hutch ha detto...

Ok, ma ricodiamoci una cosa: dall'8 settembre giornali e tv non fanno altro che parlare di uno che parla solo tramite internet e soprattutto non è mai stato a Porta a Porta!!
La strada è lunga ma un passo avanti l'abbiamo fatto, e importantissimo

albo ha detto...

Bisogna considerare però che la velocità di internet (intesa come evoluzione della rete - non di banda) è stata calcolata 20 volte superiore alla velocità della vita umana.
Quindi manca poco: siamo molto ma molto vicini alla svolta. Tempo 5 anni, massimo 10.

un semplice ottimista ha detto...

hutch vede lungo!
albo...vedrai che facciamo prima...mooolto prima!

mesi, altro che anni!

W V DAY EVERY DAY

Anonimo ha detto...

Su questo post non sono assolutamente d'accordo. Forse perchè nessuno indaga su come lavora l'auditel:

da http://www.auditel.it/


Applicando una rigorosa metodologia statistica, Auditel ha costruito un campione rappresentativo della popolazione italiana (tutti gli individui d’età superiore ai 4 anni, dati ISTAT, residenti sul territorio nazionale).
Questo campione continuativo (panel) costituisce una specie di “condensato” dell’intera popolazione con le sue diverse caratteristiche geografiche, demografiche e socioculturali.

Un apparecchio elettronico, il meter, rileva automaticamente ogni giorno, minuto per minuto, l’ascolto di tutti i canali di qualunque televisore che sia in funzione nell’abitazione delle famiglie campione.
I “sistemi meter” sono ormai utilizzati, per la loro affidabilità, in tutti i paesi più avanzati.

Le famiglie del panel sono dotate di un’apparecchiatura elettronica denominata “people-meter” che rileva automaticamente il canale sintonizzato sul televisore.
I meter sono giunti alla “terza generazione” attraverso una continua innovazione tecnologica. Si tratta di apparecchiature multiprocessore, molto facili da installare, non invasive, disposte per collegamento GSM e che possono essere dotate di sensori passivi di movimento.
I meter UNITAM rappresentano una soluzione completamente innovativa (basata sull’audio matching).
Infatti sono concepiti per raccogliere, nelle famiglie campione, tutte le tracce audio digitalizzate prodotte dagli atti di ascolto. Queste confluiranno nell’immensa banca dati dei programmi irradiati sull’intero territorio nazionale, alimentata da speciali stazioni di rilevazione digitale (reference room).
Con la loro adozione Auditel si rivolge al monitoraggio delle nuove tecnologie televisive: digitale satellitare, digitale terrestre e trasmissione via cavo.
Schematicamente, il meter è composto da 3 unità:

1. Unità d’identificazione: riconosce e registra il canale televisivo fruito da ogni apparecchio presente nella famiglia (tv, videoregistratore, dvd, ricevitore per tv satellitare e digitale terrestre, play station);
2. Telecomando: segnala le presenze individuali per ciascun televisore, attraverso tasti assegnati a ogni componente della famiglia e a eventuali ospiti;
3. Unità di trasmissione: raccoglie i dati (da tutti i TV) per poi trasmetterli al calcolatore centrale, via linea telefonica o GSM.


Il monitoraggio degli ascolti avviene in modo automatico attraverso un rilevatore elettronico multiprocessore, chiamato people-meter, collegato a ogni apparecchio televisivo presente nella famiglia campione.

Ogni giorno, minuto per minuto, i meter rilevano l’ascolto televisivo sia dei componenti della famiglia che degli ospiti eventualmente presenti.

I numeri del “panel”
Auditel ha avviato la rilevazione degli ascolti nel dicembre 1986.
Dall’agosto del ’97 la numerosità del campione è raddoppiata.
Oggi, il sistema di rilevazione si avvale della collaborazione di 5.163 famiglie: oltre 9.500 rilevatori meter, attivi su altrettanti televisori, “fotografano” le scelte di circa 14.000 individui in ogni momento della giornata.

Allo stato attuale, il “panel” italiano Auditel costituisce un campione di ricerca televisiva tra i più numerosi al mondo (rapporto popolazione/meter). Ed è tra quelli che investono maggiori risorse nelle attività di controllo.

quindi l'auditel si vanta di "fotografare" 14.000 individui al giorno...

ho seri dubbi che si possano fare delle proiezioni attendibili su milioni di persone "fotografandone soltanto 14.000...
Bisognerebbe parlarne un po' di piu', ma giusto un poco...

Diadorim Riobaldo ha detto...

Caro anonimo, hai ragione il discorso dell'auditel è complesso. Sicuramente è un sistema di monitoraggio che andrebbe cambiato, non tanto per il numero dei componenti del campione (un campione di 14.000 unità teoricamente può essere molto rappresentativo se pensi che i sondaggi elettorali vengono svolti su campioni di 5.000, 6.000 unità al massimo,) quanto per la composizione del campione stesso. In ogni caso penso che concorderai con me che sul fatto che a tuttora la televisione abbia un potere di penetrazione molto più profondo e pervasivo rispetto alla rete.

Anonimo ha detto...

per quanto riguarda i blog..visto che sono a rischio..e visto che devo dire tante tantissime cose sul CARO DR. EMILIO FEDE... SI AVETE LETTO BENE.. E NON IMMAGINATE QUANTE....E NON SOLO LUI....E PER QUANTO RIGUARDA L'INDULTO SAPETE PERCHE' E' STATON FATTO..?? PER CHI E' STATO FATTO..?? PER COPRIRE LE NEFANDEZZE DI TANTI..ED ANCHE DEL CARO DR. FEDE...
anche per quanto riguarda il ministro Mastella devo dire che in merito a quanto ho SUBITO..

DAL CARO DR. FEDE..VIOLENZE PSICOLIGICHE ...QUEST'UOMO MI
HA AMMAZZATA PSICOLOGICAMENTE ED ANCHE FISICAMENTE..VISTO CHE SONO

A RISCHIO DI VITA OGNI MINUTO...
E STAVO PERDENDO LA MIA VITA PER BEN DUE VOLTE GRAZIE AL CARO DR. FEDE PER IL SUO ABUSO DI POTERE E SONO TRE ANNI E MEZZO CHE COMBATTO PER FAR SCRIVERE AI GIORNALI QUANTO HO SUBITO..MA NESSUNO E RIPETO NESSUNO ..DESTRA SINISTRA CENTRO E' INTERVENUTO..!!

ANDATE A LEGGERE IL MIO BLOG

dove racconto anche se SOLONTANAMENTE QUANTO HO SUBITO
E QUANTO SONO STATA MARTORIATA DAL
CARO DR. FEDE...PORTANDOMI ANCHE IL 28 AGOSTO AD UN COLLASSO CARIACO EMOTIVO...SONO SVENUTA SONO RINVENUTA E MI SONO RITROVATA CON IL NASO ROTTO ECC.EC.
GLI ONOREVOLI DESTRA SINISTRA CENTRO ..NESSUNO E' INTERVENUTO PER FAR EMERGERE DI QUAN TE ZOZZURE SI E' MACCHIATO IL CARO N DR. FEDE NEI MIEI CONFRONTI..
non lasciatevi ingannare dal nome del mio blog ma il diario che ho scritto poco fa ..dice lontanamente da cosa e da chi siamo circondati...e se non ci fosse il blog non avrei potuto parlare..visto che stanno cercando
di mettere le mani anche li. dicevo non fatevi ingannare dal titolo perche' all'inizio.pur essendo distrutta psicologicamente ho cercato aprendo il mio blog di scrivere qualcosa ..per riprendere a vivere..ma poi dopo il 28 agosto..visto che stavo morendo si avete letto bene..stavo e sto morendo di crepacuore.....!!
leggete leggete e non ne saprete mai abbastanza...e passate parola perche' visto che i giornalisti dopo 3 anni e mezzo non hanno scritto un rigo su questo individuo dr. emilio Fede.
ne' tantomeno i Politici..io cio' che voglio far sapere e' che
VOI PUBBLICO SAPPIATE E POI FARETE CIO' CHE RITERRETE OPPORTUNO
MA NON POTETE STARE ALL'OSCURO DI QUANTO ACCADE...VISTO CHE ANCHE I GIORNALI HANNO DIETRO UN POTERE POLITICO..!!tANTO TRA DI LORO SI FANNO I FAVORI..CREDETEMI..DESTRA SINISTRA CENTRO. BLOG

siculaerotica.blogspot.com

e' SACROSANTO CHE IL PUBBLICO SAPPIA DI QUANTO HO SUBITO..COME VITTIMA INNOCENTE..E DI QUANTO SONO STATA MARTORIATA...E CALPESTATA::!DAL CARO DR. FEDE.
vostra giuseppa luigia e grazie

Anonimo ha detto...

operazione Clem Clem OK!

operazione Emilio Fido WHEN?



early!

4

Anonimo ha detto...

marco, sì' gruoss!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker