mercoledì 12 novembre 2008

Il frondista


Già ci siamo occupati di Paolo Guzzanti. Diciamoci la verità, quest'uomo sembra essersi abbastanza sputtanato con la storia della Mitrokhin. Cercare di far passare Prodi come agente del Kgb era pura fantascienza. Eppure Guzzanti da sempre difende con l'anima, il fegato e le budella quella commissione. E non sembra farlo per convenienza politica, sembra veramente crederci. Inoltre non dimentichiamoci che per questa storia della gente è stata ammazzata, su questo non ci piove. Guzzanti ha un altro pregio che non si può negare: sa scrivere e sa scrivere bene. Il suo blog, comunque la si pensi, è tra i più interessanti nel triste panorama dei politici che si cimentano in rete. E non finisce qui. A quanto pare diversi mesi fa il vulcanico deputato ha ricevuto la visita di Piero Ricca. Secondo Guzzanti ne è venuta fuori una bella intervista, accesa, tesa. Bene, Ricca non l'hai messa mai a disposizione. Guzzanti continua a sfidarlo su questo punto ma Piero fa orecchie da mercante. Come mai? É vero, come dice Guzzanti, che Ricca gli avrebbe risposto: "ne sei uscito troppo bene ed io il favore di farti pubblicità non te lo faccio"? Sarebbe interessante saperlo. Adesso non confondiamoci, non stiamo facendo un'agiologia del Guzzanti, ci mancherebbe. Guzzanti è sempre un berluscones. Ma è un berluscones con la schiena dritta, di questo gliene va dato atto. Non è il solito servo di cui si ama circondare l'imbonitore di Arcore, non sembra esserne una delle tante marionette. Ed è proprio per questo che va seguito attentamente. Il padre di Sabina e Corrado in questi giorni sta diventando una cartina di tornasole del berlusconismo. Guzzanti sta dicendo, e lo potrete ascoltare con le vostre orecchie nel filmato che segue, che "Berlusconi mi fa vomitare... Forza Italia è un partito stalinista...in Italia con Berlusconi si é affermata la Mignottocrazia... sono uno di quegli imbecilli che non ha gradito la battuta su Obama". Insomma, non sono bruscolotti questi. Chi si permette di dire queste cose al Capo? Nessuno, neanche tra i semplici alleati. Per questo continueremo a seguire Guzzanti. Vogliamo vedere se sarà semplicemente isolato o se verrà fatto fuori dal partito. Vediamo quanto ancora lo potrà reggere Berlusconi. E poi diciamoci la verità: sapere che esiste un frondista in Forza Italia è troppo divertente.


10 commenti:

Third Eye ha detto...

Mh, sarà la mia eccessiva propensione al dubbio, ma dopo che hai la pensione assicurata e che magari hai fiutato che il capo non durerà più a lungo, non è che magari ti stai ritagliando alla grande uno spazio per te?

No comment su Ricca, sono disposto a credere a Guzzanti almeno su questo, visto il tipo...

Edric Ant ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Edric Ant ha detto...

Sarà pure uno serio sotto questo aspetto, ma...forza italia partito stalinista??? Mi sono perso qualcosa?

Anonimo ha detto...

Secondo me le opzioni sono 2: o fa finta o sto tipo è un sonato clamoroso.
Possibile che si accorga solo adesso di chi (o cosa...) sia Berlusconi?
Dai, mica stiamo parlando di una casalinga di Alcamo (con tutto il rispetto ovviamente), parliamo di uno che in politica ci vive da decenni!
E' una finta clamorosa.

Luca da PG

Luca Viscje Brasil ha detto...

Caro Riobaldo,
Non mi sono mai spiegato lo sbandamento politico di quest'uomo.
Forse adesso sta ritrovando un po' la luce. Non è mai troppo tardi.

Il video è molto interessante, un po' lunghetto, ma merita.

Post attento e originale. Complimenti.

Ciao
Luca

Diadorim Riobaldo ha detto...

Third, non lo so. Può darsi che stia prendendo una cantonata colossale, ma il tipo non mi sembra uno di quelli che venderebbe la madre per una poltrona. Che ti ha fatto Ricca? Troppo robespierresco?

Edric, stalinista nel senso che in Forza Italia non esistono alternative al capo e chi prova solo a toccarlo "muore", proprio come succedeva nel Pcus di Stalin. La definizione è perfetta.

Luca di Pg, dici? Forse hai ragione, Guzzanti ha già fatto una clamorosa marcia indietro con la Carfagna. Vedremo.

Luca Viscje, il valore di questo filmato dipenderà da come si svilupperanno le cose: o risulterà essere stato una cosa tipo "il grande bluff" o sarà un piccolo pezzetto della storia d'Italia recente. Ripeto, vedere uno che ha fondato Forza Italia parlare così di Berlusconi fa davvero effetto. Grazie ancora per il tuo contributo.

the postman ha detto...

a me guzzanti è sempre piaciuto, quando si è schierato con belurlusconi non ho davvero capito che cazzo gli passasse per la testa e mi immaginavo che bel clima sereno a casa sua durante il pranzo domenicale con i suoi figli..........;)
adesso sembra rinsavire, ma è meglio stare in campana, forse come dice thyrd sa che i giochi sono fatti, è intoccabbile e si diverte a fare la voce fuori dal coro, o potrebbere essere una tattica di marketing: il cavaliere ha scoperto che le voci dissonanti alzano audience e indice di gradimento????

Third Eye ha detto...

Ho avuto modo di vedere Ricca di persona ad un incontro che doveva essere dibattito ed è stata invece un suo ininterrotto monologo autoincensante (mi dicono che non avesse voglia di farsi intervistare, ma non posso verificarlo con certezza).

Tra le varie sparate anche quella che saremmo già tornati ai tempi in cui il fascismo toglieva di mezzo gli indesiderabili nelle giornate scomode, questo, fumosamente spiegato, perché ogni tanto lo portano in Questura quando si scorda i documenti: e grazie al cazzo!

Mi sa tanto che ci giochi molto a fare la vittima, oltre tutto non voglio difendere pressoché nessuno dei personaggi che "assale", ma spesso tutti i torti loro non li hanno: se c'è un incontro per presentare un libro e tu ti metti a spaccare i coglioni insistendo e gridando su altre cose, magari si incazzano anche quelli che non sono claque, ma volevano davvero sentire il libro...

Taciamo poi degli schiaffi che prende ogni volta che va a intervistare Ghedini o cmq gente sufficientemente preparata per metterlo a cuccia con garbo...

Poi lo sparare a zero di lui e soprattutto del suo staff su Grillo mitigato dal fatto che aveva di fronte dei fanboy di Grillo, dicendo che lo criticava solo "bonariamente": ma dove?!

Mesi di polemiche (giuste, devo dire, se davvero aveva pattuito un compenso poi non versato come pare dall'assenza di smentite), definirlo "ciarlatano", "populista", "cavalcatore di proteste inutili", etc è bonarietà?

Mah...

Ricca mi pare solo una persona molto arrabbiata e poco dotata che campa della sua protesta; una protesta meno sterile di quella di Grillo? Sinora non mi pare...

Anonimo ha detto...

spero che il sacrificio di immagine di un grande uomo come il mio mario sia servito a far conoscere in che razza di uomo igmobile e vuoto senza alcun ideale vero ci siamo imbattuti, dobbiamo sperare che intervenga una forza suprema che lo fermi per sempre!

Third Eye ha detto...

Ed ecco che molla Silvio, come se si accorgesse solo ora di che pasta è fatto lui e il suo seguito di lacchè...

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker