lunedì 9 marzo 2009

Non ci credo


No, non ci credo alla rivolta popolare a seguito della crisi. Spero di sbagliarmi, ma da questo punto di vista sono molto pessimista, quasi nichilista. No, non ci credo più al riscatto morale degli Italiani, non ci credo più alle risorse nascoste che il nostro paese sa tirare fuori nei momenti di disperazione, non ci credo più al genio italico, a mamma Roma, allo spirito della Resistenza che ancora vive dentro di noi, agli Italiani brava gente, agli Italiani che conoscono l'arte di arrangiarsi, agli Italiani che nelle barzellette fregano sempre il tedesco ed il francese, all'Italia "che saremo fatti male ma tutto il mondo ci invidia". No, basta, I don't believe it! Ed anzi, un futuro più nero di così non riesco ad immaginarmelo. Montanelli diceva che dovevamo provare il Berlusconismo per guarire da tale patologia. Si sbagliava. Abbiamo preso dosi da cavallo ed ora siamo moralmente e civilmente morti. Silvio ha vinto. Ci ha vinti. Ci ha conquistati. E ci ha fatti suoi. Di occasioni per alzare la testa ne abbiamo avute, Dio solo lo sa quante ne abbiamo avute. Ma non abbiamo battuto ciglio. Ma cazzo, solo per una coltellata alla Costituzione come il Lodo Alfano si doveva assaltare Palazzo Chigi! Abbiamo sentito elogiare mafiosi e chiamarli eroi. Qualcuno ha detto niente? Dice: "sì, ma vedrai che quando comincia a scarseggiare il pane alla fine la gente si incazza". Balle, balle ed ancora balle. Io penso che la crisi servirà solamente a rafforzare questa situazione. La Storia ci insegna che quando l'economia va in crisi la democrazia segue a ruota. Figuriamoci quindi quali prospettive la nostra debilitatissima democrazia possa avere con il ducetto di Arcore ben assestato sulla poltroncina. E non mi venite a dire che è tutta colpa dell'informazione. Spesso ne ho parlato in questo blog, eppure comincio a pensare che invece il punto non sia più neanche questo. Diciamoci la verità: ormai anche chi non ha internet lo sa che Berlusconi non è un santo. Lo ha capito che si fa i cazzi suoi, che non è credibile quando dice una cosa ed il giorno dopo la smentisce, che all'estero ci fa fare solo figure di merda. Ripeto, l'italiano medio questo lo sa. La tragedia vera è che lo accetta ed anzi lo ritiene normale. Senza dimenticare quelli che tali comportamenti li ammirano.
No, non c'è più niente da fare. Altro che zoccoli di bisonte che si avvicinano a grande velocità. Io vedo solo greggi di tanti pecoroni. E quando cambierà il pastore il gregge sarà sempre lo stesso. In fondo non dimentichiamoci che ci siamo tenuti il Fascismo per vent'anni e che per liberarcene abbiamo avuto bisogno di una congiura di palazzo prima e dell'apporto fondamentale di un esercito straniero dopo. Ma la camicia nera è sempre rimasta dentro l'armadio, pronta per qualsiasi evenienza. Ed in molti non vedono l'ora di ritirarla fuori, inamidarla, stirarla e sfoggiarla di nuovo. Magari partecipando al Milionario di Gerry Scotti.

11 commenti:

Markus ha detto...

Quale crisi, scusa ?

lg Tribe: boom di vendite in Italia, 100 mila pezzi in soli 100 giorni
http://www.computermagazine.it/pagine/agenzia/article/lg-tribe-boom-di-vendite-100-mila-pezzi-in-soli-100-giorni-2122.html

La crisi non è del consumatore finale, che anzi gode di molti benefici da questa crisi, ma della borsa e un po' del commercio.

SP ha detto...

purtroppo condivido molto quanto dici. non so in che modo, ma una via d'uscita per una nuova speranza ci deve pur essere. è vero che ci siamo tenuti il fascismo. è vero però che ce lo siamo tolti dalla palle con una costituzione che negava con forza il passato finanche con il divieto per i corresponsabili di entrare in territorio italiano. norma poi cancellata. insomma la volontà c'era. siamo stati aiutati dall'esercito straniero come dici, ma qualcosa c'era. e bisognerà trovarlo anche ora questo qualcosa perchè cambi finalmente.

Edric Ant ha detto...

Condivido anche io.
Uno dei principali target elettorali di Berlusconi è il pezzente, pezzete dentro e pezzente fuori, complessato, incapace, disperato e disposto a credere a chiunque dia grandi speranzi, da Padre Pio al Duce. Forse si rende conto, il pezzente, che lo stanno prenendo in giro, ma ha bisogno di credere in qualcosa o qualcuno e lo segue, nonostante sia scadente.
E, siccome questo Governo genera povertà, genera più pezzenti e più pezzenti ci sono, più a lungo durerà.

luke ha detto...

sono stra-d'accordo.
in quanto pessimista, credo che l'unica sia aspettare la morte biologica dei suddetti politici (vent'anni?)

Anonimo ha detto...

Sarà che la crisi non c'è, come dice Markus, ma intanto in Umbria la cassa integrazione rispetto a un anno fa è salita dell'800% circa (dati di Febbraio).
800%!!!!!!!!!!
Anche stavolta pienamente d'accordo con Diadorim.
Non d'accordo con Luke perchè so che dopo Berlusconi arriverà qualcuno esattamente come lui (ipotizzo il figlio!!!).
Comunque come già detto tante volte, ce li meritiamo sti polici se continuiamo a votarli! NON TOCCA VOTA PIU'!!!
Ciao

Luca da PG

PS: se rivoterò mai sarà solo per la lista civica del Grillo di PG, se deludono anche loro scappo

Third Eye ha detto...

Lascerei proprio perdere le liste di Grillo, inconcludenti per definizione (rifiutano qualsiasi apparentamento, il che vuol dire che ti suicidi, escludendo miracoli con la maggioranza dei voti), poi in Umbria mi preoccuperei anche della concentrazione degli istituti di credito, quasi senza pari in Italia (un mio ex docente ha fatto diverse ricerche in merito, se vuoi ti cerco ragguagli), cmq un po' mi spiace constatare che Diadorim non mi dice niente di nuovo stavolta...

E mi spiace notare che probabilmente io avevo pure assai meno dubbio di lui, manco mi ponevo la questione...

Oh, mi sa che sia sfuggito un termine dialettale nel post: editerei da bravo cultore della propria privacy (nel dubbio mailami)...

Giusto per contribuire con qualcosa di mio, devo dire che condivido con Edric l'idea del pezzente: qui è pieno di cantieri dove lavori respirando la merda...

E dentro è pieno di droni acefali che non ho ben capito perché devono avere regalato il diritto di voto e che pensano che più voti a destra e più fuggi da te il sospetto di essere omosessuale o ti assicuri una porzioncina di sicurezza nella formula "calci&botte al negro" <_<...

Diadorim Riobaldo ha detto...

Devo dire che questo è uno dei post con i commenti più interessanti (markus escluso).

SP, non ricordo se sei già passato di qui, in ogni caso hai ragione anche tu e mi hai aiutato a riflettere sulle mie parole.

Luke, ma chi li ammazza a questi qui? Immagina Berlusconi con la longevità di Cossiga e Andreotti.

Third, mi spiace non aver detto nulla di nuovo oggi. Ma non mi pare di essere poi così originale visto che alla fine dei conti gli argomenti sono sempre quelli. Sulla cosa del dialettale, touché, hai visto bene. Ora l´ho messa in italiano più corrente. Il fatto è che il post di oggi l'ho scritto proprio di getto mentre prendevo il caffè e non a caso ho dovuto correggerlo non poco quando l´ho riletto dopo una paio d'ore. Come vedi sono uscite fuori anche parolacce che di solito non mi appartengono. Comunque a te non sfugge proprio mai niente, MAMMA MIA! :-)

Edric, il tuo ragionamento non fa una piega. Condivido in pieno.

Luca, mi sa che ti seguo e provo a votare le liste di Grillo. Vediamo che combinano. Comunque, ripeto, Grillo secondo me il treno lo ha perso un paio d'anni fa. Vedremo.

bennyraft ha detto...

Berlusconi non è la causa ma l'effetto del decadimento morale e sociale degli italiani..
Il sentirsi migliori ,piu' furbi,piu' eleganti degli altri,ha fatto si che mentre gli altri si rimboccavano le maniche e aprivano il cervello al mondo che cambiava,e che cambia continuamente,noi italiani siamo stati li a pavoneggiarci con le nostre,antiche,qualita'..
Che possono funzionare qui,tra noi,ma che sono, se non disprezzate ,mal sopportate nel resto d'Europa.
Del resto io nostri padri o nonni,quando l'altro pelato,quello senza trapianti,gridava "spezzeremo le reni alla Grecia,etc,etc" tutti che abboccavano,credendo che l'italia avesse davvero 8 milioni di baionette sul bagnasciuga..
Si.. avevamo le baionette,ma non le scarpe.. E quindi poi tutti a dirsi antifascisti,quando di antifascisti veri in Italia,cioe' quelli che fin dalla presa del potere da parte di Mussolini,non è che ce ne fossero molti..
Vedremo,io spero presto,me la devo levare questa soddisfazione,quando sto Mafioso pieno di capelli altrui,affondera' definitivamente il nostro ex-belpaese,quanti se ne usciranno dicendo : "Lo avevo detto io,io sono sempre stato contro.."
Quella sara' la volta che scendo per strada con una mazza da baseball e torno a casa solo quando si sara' consumata..
Ciao Diadorim!

The postman ha detto...

markus mi dai il contatto del tuo pusher mi sa che ti fai di roba buona!!!!
cmq non tutti i mali vengono per nuocere in molti ormai conoscerete la storiella dell'ideogramma cinese che significa sia crisi che opportunità.....
siamo nella merda , non c'è dubbio, il buono della crisi è che porta nella merda anche quelle categorie ce si pensavano immuni intoccabili irraggiungibili infallibili, penso alla crisi come a qualcosa che rompe la staticità gli scemi rigidi le regole, come a qualcosa che rompe gli equilibri e forse dico forse da la possibilità di far cadere un sistema, altrimenti inattacabile e ancora più forse si metteranno in discussione i valori certi del consumismo del capitalismo del liberismo e magari sarà proprioil momento di sostituirli......
lo so sono il solo inguaribile ottimista e sognatore, è che sento aria di primavera, fuori c'è un gran sole e sto sfogliando un libro di un baba indiano che si intitola DOPO IL CAPITALISMO!!!!!

Diadorim Riobaldo ha detto...

Benny, anche io mi sono segnato i nomi di conoscenti che davanti a me hanno spesso tessuto le lodi del Cavaliere. Ed hai ragione, di botto ci risveglieremo tutti antiberlusconici, nessuno di noi guardava mediaset o Studio Aperto. ti dirò di più, secondo me vedrai anche che nessuno tifava Milan. Ma se e quando questo succederà non voglio sentir parlare di riappacificazione e roba varia. No, cavolo! Chi stava con questa gente deve essere (politicamente, sia chiaro) epurata, punto e basta. Ed aspetto anche i miei conoscenti al varco che in questi anni hanno sempre tessuto le lodi del cavaliere e lo hanno votato.

Postman, mancavi solo tu! Mi stavo preoccupando...

Third Eye ha detto...

@diadorim, a scanso di equivoci dicevo che mi spiaceva perché vuol dire che sto diventando ancora più pessimista...

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker