mercoledì 19 settembre 2007

Grillo mangiacuori

Nuovo post del Ceppalonico. A voi la parola.

Martedí 18 settembre 2007

GRILLO, MASTELLA, PRODI E L´ALZHEIMER

Centinaia di commenti della stessa mano e dalla stessa "casa" mi intasano pretendendo che mi vergogni di non so che. Io non mi occuperò di questo come di tanti altri commenti offensivi e ignobili. Proseguirò per la mia via replicando a chi argomenta con serietà la propria contrarietà o i propri pensieri. E scriverò dei post su ciò che vedo e credo.
I drammi non possono essere strumentalizzati a fini politici. La vicenda Pelliciardi è sconvolgente e merita tutto il rispetto possibile. Ma nè io nè la mia segreteria al ministero abbiamo mai ricevuto la lettera di cui si parla. Sono disposto a qualunque discorso e pronto anche a un incontro, ma ripeto la mia convinzione: non è l'indulto in se che crea nuovo dolore. Molte persone sono libere grazie al provvedimento del Parlamento. Molte hanno intrapreso una seria strada di reinserimento nella società. Molti sono inoltre i casi di detenuti ingiustamente che hanno beneficiato della misura decisa.
Ma Grillo che cosa sa? Grillo si è montato la testa e parla di Prodi, una delle persone più serie che ho conosciuto in anni di politica, come dell'Alzheimer Prodi. E allora io, che di questa malattia conosco tutto, e che ho dovuto accompagnare mio padre passo passo nel tunnel del buio immenso, mi sento di dire: Grillo non è solo un uomo senza cuore, ma è un uomo che mangia il cuore degli altri. Ma non per diventare più coraggioso, come i pellirossa o altri popoli credevano. Bensì per diventare più codardo.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

dicendo che con la storia della lettera questa vicenda viene strumentalizzata, afferma neanche tanto implicitamente che lo stesso foglio della coppia sta strumentalizzando l'assassinio dei suoi stessi genitori!

Anonimo ha detto...

Ma non aveva detto che non avrebbe più parlato di Grillo?

Secondo il ceppalonico Ministro di casta e ingiustizia tutti i commenti offensivi gli avrebbe scritti Grillo? Quest'uomo sta delirando. Pensava che sarebbe bastato prendere in braccio Benigni per rifarsi un immagine e far dimenticare la vergogna dell'indulto agli italiani.

Perchè piuttosto non era con Bertinotti lunedì insieme a Saviano a Casal di Principe a manifestare contro la camorra? Come poteva farlo uno come lui, testimone di nozze del mafioso Francesco Campanella. Clemente un cuore ce l'ha a differenza di Grillo, soprattutto per questa gente.

Anonimo ha detto...

MASTELLAFIA ci fai salire la schiuma alla bocca!

grazie x la dedica, nella realtà (ci si rende conto tu non ne abbia la più pallida idea!) SIAMO PARECCHI!
diciamo un farlocco a mille lb...
la mano sembra sempre quella xchè siamo incazza*i come furie!
ormai noi povero popolino si usa pure la telepatia x scoprire meglio LI VOSTRI TRUCCHETTI ZOZZI CO LE BANCHE, LI BOSS e LI PORPORATI!

p.s. baffetto ha cantato la minaccia...
com'è che fa il pollarino-cossighino-cospiratorino?
sopra i farlocchi ci sono i militari e i banchieri?

A GRAN PEDATE NE LI CULONI LI PRENDEMO!!!

Gioma ha detto...

L'ipocrisia è vomitevole, ma usata in modo "STRUMENTALE" è ancora peggio, specie quando a farne uso sono i mezzi d'"INFORMAZIONE" o un "POLITICANTUCOLO" da strapazzo.

Sicuramente Grillo ha usato forse incautamente la parola "ALZHEIMER" (pur se non credo in modo così "MALVAGIO") e migliaia di malati e familiari si sono sentiti offesi.

Eppure tutti spesso diciamo:
"Mi sembri HANDICAPPATO!" oppure "A NANO!" o ancora "Ma che c'hai il PARKINSON?" senza per questo sentirci dei "MOSTRI" di cattiveria.
Addirittura tempo fa uno "IMPORTANTE" disse pubblicamente a mezza Nazione "Quelli che non mi votano sono INFERMI MENTALI", eppure nessuno pensò minimamente di indignarsi per i malati, ma perché l'offesa era rivolta ai suoi "NON" elettori.

Se Grillo avesse detto "Ah Prodi, ma che per caso sei ciecato?" oppure "Il signor Berlusconi è un decerebrato", credete che intere categorie si sarebbero sentite offese e i mass media avrebbero levato gli scudi in difesa dei "CIECHI" oppure vi risulta che quel famoso "SIGNORE" abbia mai chiesto scusa ai "MALATI MENTALI" e ai loro familiari?
Oppure pensate che quelli affetti da nanismo o i parkinsoniani e i loro familiari sono meno importanti di altre persone con problemi fisici?

Ecco quindi perché usare l'ipocrisia in modo "STRUMENTALE" è molto peggio di una presunta offesa...

Anonimo ha detto...

a me comincia a venire il dubbio che questo personaggio crede veramente in cio' che dice. e mi inquieta abbastanza, quasi quanto buttiglione

ivan

Anonimo ha detto...

un uomo meschino e patetico. come il tg1 che ha calcato i toni satirici (alzehimer Prodi) dell'ultimo post di Beppe senza minimamente argomentare il senso di ciò che vovleva dire. Gironalisti venduti, siete la vergogna dell'Italia intera.

gigi rozzi ha detto...

L'Alzheimer è ereditario vero....

max ha detto...

dementemastella è 10volte meglio. Scusa la franchezza, ma non c'è confronto.

Annamaria ha detto...

Io invece preferisco questo e di molto. Nell´altro mi sembra che ci siano dei bimbi che giocano a fare i grandi. E poi apprezzo molto il fatto che l´autore (o gli autori) di questo blog non abbia mai risposto o polemizzato con gli altri bloggers e che non abbia mai censurato commenti negativi. Ma soprattutto qui non si sente odore di ruffianeria nei confronti dei lettori. Grande lezione di stile.

Razza Piave ha detto...

Lo “Sceriffo” Gentilini ha un diavolo per capello per gli effetti disastrosi dell’indulto e fa un affondo durissimo proponendo di istituire una taglia su Prodi e Mastella.


http://giancarlo-gentilini.blogspot.com

rocco31 ha detto...

ragazzi. via di qua! andate su dementemastella. Leggete che roba hanno trovato. ahahahah

gigi rozzi ha detto...

Mauro Mazza (direttore Tg2) e' l'uomo di Fini alla rai. Sul sito di Gasparri (http://www.gasparri.it/html2/foto_politico.php) lo vediamo ad una riunione dell'MSI nel 1984 con lo stesso Gasparri e subito sotto in una partita di calcio del 1983 dei giornalisti del Secolo d'Italia (il giornale dell'MSI e ora di Alleanza Nazionale) a fianco di Storace e Gasparri. Il suo libro "I ragazzi di via Milano" e' presentato sul sito di Storace (http://www.storace.it/Storace/page.asp?I=null&VisImg=S&Art=256&Cat=1&IdTipo=8) e Fini (http://www.alleanzanazionale.it/an/page.asp?I=0&VisImg=S&Art=1615&Cat=3)

Postato da: Tommaso Moro | 19.09.07 15:29

Mex ha detto...

Una sola parola perchè altrimenti divento offensivo:
V E R G O G N A ! ! !


Avevo scritto questo msg sul blog di mastella, ma ovviamente non è mai comparso.
Fanno finta di fare i blog e poi censurano tutto e lasciano solo i pochi commenti di chi gli lecca il culo.
M E R D E!
B A S T A !
A C A S A !
V A F F A N C U L O !

Anonimo ha detto...

Io avrei firmato
San Clemente martire

Anonimo ha detto...

cge gli insulti siano tutti della stessa mano questo non è proprio vero! io lo insulto solo un paio di volte al giorno qundi siamo almeno in due...
a proposito
www.catwithmouse.blogspot.com

è nuovissimo...ma vi aspetto
(e sono graditissimi consigli!)

Anonimo ha detto...

Vediamo se l'onorevole nel suo blog
modera questo articol dal mattino.
Testimonianza di un collega precario come me...

«Sono precario da dieci anni, ma ho sempre lavorato. Quest’anno, invece, resterò a casa». Pasquale Passaro è in piazza con i suoi colleghi del comitato dei precari. È sposato ed è in attesa di un figlio. È uno dei tanti che protesta: gli pesa il posto di lavoro perduto, ma anche la delusione per un sogno sfumato. Pasquale lavora da dieci anni come precario nella scuola, da cinque come docente di sostegno. Diplomato al conservatorio, ha anche conseguito una laurea magistralis in musica, scienza e tecnologia del suono. Ha insegnato educazione musicale, ma avendo anche il diploma magistrale è poi diventato maestro elementare. Ha seguito un corso biennale a Trento per il sostegno ai disabili e ha anche quattro abilitazioni. Perché protesta? «Ho investito per dieci anni in sogni e speranze molti di noi hanno scelto di fare l’insegnante per passione. Fino ad ora a lavorare per i disabili siamo stati solo noi docenti di sostegno e ora ci buttano via come carte sporche. Io ho lavorato al Nord, da tre anni mi sono trasferito in Campania e finora avevo sempre avuto un incarico annuale. Quest’anno sono rimasto a casa. Non ho più un posto di lavoro». Pensa di star subendo un’ingiustizia? «L’amarezza più grande è quella di aver votato il governo di centrosinistra: in campagna elettorale avevano detto che avrebbero risolto il problema del precariato, non immaginavamo che lo avrebbero fatto buttandoci fuori. Oggi dopo le conclusioni di Fioroni che ha promesso di aiutare i bambini con le cooperative finanziate dalla Regione, ho provato vergogna per me stesso. Lo ripeto, chiedo scusa a tutti i miei colleghi: con il mio voto li ho danneggiati». Che cosa pensa di fare ora?. «È difficile cominciare daccapo dopo dieci anni per una persona come me che ha investito tutto in questo lavoro, non so proprio che cosa fare. Magari andrò al Nord, forse a fare il lavapiatti. A Napoli non ci sono possibilità di lavoro e solo tra due anni potrò ripresentare la domanda per insegnare altrove, ma tornerò in coda»

Mario ha detto...

Riccardo Capecchi, funzionario della Presidenza del Consiglio si è dimesso dopo la pubblicazione di una sua foto sull'aereo di Stato che riportava Mastella e Rutelli a Roma dopo il gran premio di Monza.

grande gesto di civiltà (addirittura pazzesco e incomprensibile, visto i tempi che corrono...)

per mastella è cosa normale, non ha nemmeno pensato di doversi scusare, il pubblico funzionario invece ha spontaneamente (?) dato le dimissioni...
http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/politica/mastella-replica/dimissioni-capecchi/dimissioni-capecchi.html

Clemente Pastella ha detto...

Clem non sa neanche di cosa dovrebbe vergognarsi... La nomina alla Rai come giornalista con la raccomandazione di Ciriaco de Mita può bastare o debbo continuare?
Non si tratta di strumentalizzare i drammi quanto di renderli visibili ad una classe politica che finge di non vederli.

Sono anni che Grillo attacca il potere, chiunque lo rappresenti. Ha definito Berlusconi Dorian Gray, Portatore nano di democrazia, Psiconano etc. Solo con Prodi, però, grazie all'effetto V-Day gli insulti sono arrivati sui media di massa: TV e giornali.

Grillo codardo poi, questo è il colmo! E' andato da Prodi a presentargli il Programma, al consiglio di amministrazione di Telecom a dirne quattro al "Tronchetto dell'infelicità", ha raccolto fondi per comprare un microscopio elettronico per svelare i danni dei PM2, ha organizzato il V-Day.

Codardo è chi si trincera dietro le istituzioni e dietro le immunità e non accetta il confronto con chi lo ha delegato in parlamento affinché lo rappresentasse.
Guardi il blog di Antonio di Pietro per esempio, il fatto che il gradimento nei suoi confronti stia crescendo sempre di più di cosa è indice? Non è forse anche dovuto al fatto che chiunque liberamente ed educatamente possa esprimere la propria opinione? Non è dovuto al confronto delle idee?

Mario ha detto...

questo è il sito che è venuto solo per metà, prima...

da incollare tutto in una riga ovviamente...!!!

http://www.repubblica.it/2007/09
/sezioni/politica/mastella-replica/
dimissioni-capecchi
/dimissioni-capecchi.html

Alessandro ha detto...

Forte il tuo blog ha più visite e commenti di quello dell'originale.
AH AH AH che spasso.

Vai così se tutti noi

Anonimo ha detto...

mastella, sei una merdaccia fetida.

Anonimo ha detto...

sei una banconota falsa

michele ha detto...

sdf

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker