martedì 23 ottobre 2007

Bye bye Clem


Clemente Mastella sta andando da Romano Prodi. Secondo l'Adnkronos non sono escluse le dimissioni del ministro della Giustizia.


28 commenti:

Anonimo ha detto...

forse ce l'abbiamo fatta...

soletriste ha detto...

non illudetevi...si riciclerà comunque in qualche modo (e sopratutto a spese nostre). l'unica soddisfazione sarebbe di mandarlo a lavorare a 1000euro al mese(ma a fare che...???).L'erba cattiva non muore mai

Anonimo ha detto...

Per me quell'uomo è sempre stato un personaggio di dubbia moralità.

Grida sempre "al lupo al lupo" ma è la soluta fuffa.
Voglio proprio vedere che fine farà De Magistris e l'inchiesta "Why not".

Mastella, ormai stai sullo stomaco a tutti.

angelica ha detto...

Figuriamoci!

Maurizio Di Cristofano ha detto...

Spero tanto che si tolga dalle scatole. Ha capito che ormai non c'e' piu' niente da fare. L'inchiesta "Why not" fara' il suo corso e prima che arrivi la verita' e' giusto dimettersi. Io spero sia cosi ma la cosa un po' mi sorprende.

Clem che lascia la sua poltrona??? Se la cosa fosse confermata sarebbe un evento da festeggiare con fuochi d'artificio e tricchhetracche.

incrociamo le dita...

Anonimo ha detto...

GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
Speriamo sia vero

andrea ha detto...

è vero che si riciclerà ma almeno andrà via dalla giustizia! Non vi sembra un buon risultato? Magari gli daranno il Ministero della Nullafacenza, cosi' continua a fare quello che faceva alla giustizia (anche se in realtà alla giustizia ne ha fatti di danni!).

Cmq se non vedo non credo!

Incrociamo le dita!

Andrea

Anonimo ha detto...

questo signore ha due maschere.
giù la maschera, signor Mastella.
e giù le mani dai magistrati.

Anonimo ha detto...

Addio!!!!

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

da lasteccanelcoro.blogspot.com

Basta interviste Dott. De Magistris! Si candidi come deputato e facciamola finita.

Intervenendo ai microfoni di 'Viva voce' su Radio24 alla domanda: "Sarebbe pronto a candidarsi con l'Italia dei valori?", il Dott. Luigi De Magistris risponde: "Sono parole in libertà". "Io voglio fare il magistrato, amo questo lavoro e voglio continuare a farlo con dignità, spero di essere messo nelle condizioni di farlo in Calabria". http://notizie.alice.it/notizie/topnews/2007/10_ottobre/23/why_not,de_magistris:_csm_decida_presto,_troppi_si lenzi_colpevoli,13339630.html?pmk=nothpstr1 .Ok, Dott De Magistris , non è esclusa l'ipotesi di un seggio parlamentare per Lei.Ma allora perchè ha deciso di fare il magistrato? Concordiamo con Lei che fare il magistrato contro la crimininalità organizzata e contro la delinquenza non conduce alle interviste in TV e sulla stampa, nè ad un seggio in parlamento, ma magari alla morte ed ad una vita di terrore (vedi il 99% dei Signori Magistrati ,a cominciare dagli eroi Borsellino e Falcone).Sappiamo anche che ad inquisire i politici ,con indizi ed indagini della cui fondatezza aspettiamo rispettosamente le verifiche da parte di un Giudice, si rischia solo qualche chiamata in più dai giornalisti e ,magari chissà, qualche comparsata in TV.Noi speriamo ardentemente che Lei ci dimostri che la nostra supposizione ,circa il fatto che Lei entrerà in politica, sia solo una nostra maldicenza.Sa perchè lo pensiamo? Perchè Lei sembra che stia un pò seguendo la stessa "strada mediatica" dell'ex Giudice Di Pietro.Lei sembra , ma ci possiamo sbagliare, fare tutto il possibile per creare tensioni e dimostrare che Lei non può più fare il magistrato.Dato che Lei è sicuramente un preparato magistrato, perchè iscrivere Mastella nel registro degli indagati il 14 Ottobre ,quando ,codice alla mano, sapeva che per incompatibilità anche dopo pochi gg Le sarebbe stata sottratta l'indagine? Perchè non lo ha lasciato fare a chi avrebbe avocato l'indagine? Non vorremmo pensare, e non lo possiamo pensare, che Lei l'abbia fatto per creare ulteriori tensioni.Se Le piace fare il politico, esser noto o famoso, si candidi davvero con l'Italia dei Valori , o con qualunque altro partito, però , per carità di Patria, ci risparmi, magari in udienza come fece Di Pietro, la levata di Toga, simbolo del non poter più lavorare.Lasci la magistratura prima del tempo se vuol fare il politico.Mi permetta ,peròo sono dalla parte del 99% dei Magistrati che mi e ci tutelano dalla macro e micro criminalità.Quelli che ,al sol sentire un giornalista, rispondono "NO grazie, c'è il segreto istruttorio" e "NO grazie , io faccio il magistrato e lavoro nell'oscurità".Lasci stare i bossoli o il tritolo che vengono utilizzati da delinquenti professionali, non certo dai politici.Non credo personalmente a responsabilità penali del Sig. Ministro Mastella, e rispettosamente ne attendo la verifica da un giudice terzo;non credo sicuramente che l' andare contro i politici , Le faccia rischiare l'incolumità personale. Non lo vedo davvero Mastella che Le spara o La faccia sparare.Invece la storia ci insegna che andare contro la macro e micro criminalità può davvero fare rischiare la vita.Quello sì purtroppo.Ci perdoni ma il nostro esempio di magistrato è Paolo Borsellino (senza Dott. perchè un Eroe non lo si chiama con il titolo professionale).Dopo l'uccisione di Falcone sapeva che sarebbe morto e disse "mi sento come un cadavere che cammina" in una delle pochissime interviste che ha rilasciato..Avrebbe potuto candidarsi in qualunque partito politico ed avere salva la vita.Preferì immolarsi.Lui sì che rischiava e sapeva scientemente di farlo.Morì con il tritolo.

Anonimo ha detto...

ODDIO, NON CI CREDO!
ovviamente troverà il modo di restare e fare la parte del santo perchè ha fatto finta di chiedere le dimissioni... sfoggiando una faccia da c..o ancora peggiore di quella di adesso!

Luca da PG

turyddu ha detto...

a mesembra soltanto un'altra bordata delle sue tese a creare tensione, per la serie ti avverto che se non sei con me ti butto giù, visto che a staccare il culo dalla poltrona non ci tiene da solo, intende farlo solo a patto che tutto il governo cada... che bastardo...

c ha detto...

... le dimissioni non bastano! (anche se sarebbe un buon inizio...)
io voglio un risarcimento danni per tutto il male che lui e il suo modo di fare politica hanno fatto all'Italia, non voglio che torni a casa libero e impunito a godersi le pensioni miliardarie che ha!!

Gianni Rosa ha detto...

Mastella!! vai, vai il bottiglione del udc ti aspetta a braccia aperte. udc. è l'unico posto dove non è un controsenso che tu ci sia.
e non fare la vittima sciò vai vai.

Anonimo ha detto...

SE NE VADA SUBITO IN PENSIONE IL MONCO CEPPALONICO E NON SI PERMETTA DI FARE DANNO ALLA NAZIONE.......
PERCHE' POI SARANNO CA... SUOI E PURE GROSSI.

Anonimo ha detto...

Per me più volentieri fà crollare il governo ma non si dimette.
Certa gente va uccisa da piccola, altrimenti da grande fà solo danni.
Se Di Pietro è un analfabeta di diritto, lui è analfabeta in legalità ed è ministro della giustizia....
Comunque tutto il governo fà piangere, nessuno che ha VOLUTO davvero le dimissioni di questo buffone, mascellone mastella.

Anonimo ha detto...

Se ne vada subito, lui nel governo
è come la peste bubbonica, infetta il resto del maggioranza e crea un problema un giorno si e un giorno no.
IL PASTELLA dimentica CHE CON I SUOI POCHI MISERI VOTI, SE VERO E', CHE CONTRIBUISCE AL MANTENIMENTO DEL GOVERNO, NON PUO' COMANDARE SEMPRE LUI, PER FARSI I CAZZI SUOI, A DANNO DI TUTTI, MA DA PERSONA CORRETTA MANTIENE FEDE ALLA STIPULA FIRMATA PRIMA DELLE ELEZIONI, ANCHE SE ALL'INTERNO DELLA MAGGIORANZA SI è miroranza di poco conto.
CONSIDERATO POI CHE ANCHE I PARLAMENTARI COME LUI E' GIUSTO CHE VADANO IN PENSIONE PERCHE' NE ABBIAMO I CO CO CO PIENI

Anonimo ha detto...

Forse è la volta buona ... ci libereremo di mastella una volta per tutte?No c'è già l'UDC che è pronto ad accoglierlo e mi sa tanto che ce lo ritroveremo tra le palle.Perchè si sa l'Udc del suo caro amico Cuffaro stringerà accordi con il neonato Pd per tagliare Berlusconi.Voi lo vedete Casini che tira la carretta a Berlusconi?Io no.L'unico modo sarebbe quello di interdirlo dalle pubbliche cariche se no prima o poi in qualche poltrona(magari quella di casa nostra ) ce lo ritroviamo.
Mastella hai un atteggiamento vergognoso!VATTENE PER SEMPRE!!!!!!

Anonimo ha detto...

Si dai si dimette!! anche se poi tornerà con la banda berlusconi.. però per qualche mese non lo vedremo ministro!

Anonimo ha detto...

"Ogni ministro dev'essere in condizioni di esercitare la propria funzione con serenità e sapendo di godere della piena fiducia della propria maggioranza. Ciò vale a maggior ragione per chi, come Mastella, è chiamato a reggere un ministero così delicato e cruciale". Lo afferma in una nota Piero Fassino. "Mi auguro perciò che tutti avvertano la responsabilità di mettere fine a polemiche strumentali, riconoscendo al ministro la piena titolarità delle sue funzioni".
(Piero Fassino)

Ma pensa te, chiodino lo protegge. A che punto siamo arrivati.

Comunque non disperate, Mastella rassegnerà le sue dimissioni solo se perfettamente certo che prodi le respingerà.. è troppo attaccato alla poltrona!
Oppure farà cadere prodi se berlusca gli ha già offerto una poltrona per il servizio.

Luca ha detto...

Non si è dimesso...Clem Clem chiappe incollate!

Anonimo ha detto...

io nn penso che la colpa sia tutta a carico di Mastella! Ricordo che l'azione del Ministro va a vantaggio anche di Prodi, anch'esso indagato dal PM DeMagistris! Inoltre è di oggi la notizia di nn luogo a procedere nei confronti del Sen. Dell'Utri,e altri coinvolti nella stessa inkiesta, quindi la magistratura dopo aver gettato fango addosso al Sen adesso chiude l'indagine, ma chi ripaga il Sen delle turbative psicologiche e familiari? Non dimentichiamo poi PM come DiPietro che fanno inchieste mediatiche per poi passare nelle file della politica! Vorrei ricordare che anche il Dott. DeMagistris nn ha rispettato integralmente la procedura! In + un PM nn dovrebbe far trapelare atti del proprio ufficio e partecipare a programmi radiotelevisivi!! Quindi gli errori sono stati commessi anche dal PM! nn gettiamo fango solo su Mastella sol perchè "il potere logora chi nn lo ha". E questo lo dico da cittadino calabrese! PEPY

Anonimo ha detto...

"Vorrei ricordare che anche il Dott. DeMagistris nn ha rispettato integralmente la procedura! In + un PM nn dovrebbe far trapelare atti del proprio ufficio e partecipare a programmi radiotelevisivi!!"


1) le questioni trapelate non sono state certo fatte trapelare dal PM,informati.

2) De magistris partecipa e denuncia la sua situazione SOLO quando Mastella avvia il provvedimento,Informati.
Daltronde non vedo perchè vediamo i politici spalleggiarsi ogni giorno in tv come su una passerella e non si possa invece sentire un magistrato a cui è stata tolta INGIUSTAMENTE l'indagine per OVVI motivi.
questo significa mancanza di giustizia e ancora "male" soprattutto alla tua di regione,se la verità non viene a galla.

Dignità ha detto...

Campanella ed il "feeling" con Mastella

FIRENZE - È cominciato con un battibecco tra uno degli avvocati della difesa ed il Pubblico ministero Nino Di Matteo il controesame del collaboratore di giustizia Francesco Campanella, che sta deponendo nel processo per associazione mafiosa e tangenti del complesso commerciale di Villabate (Palermo), per il quale sono imputate 20 persone.

Campanella ha ricordato i suoi rapporti personali e politici con Clemente Mastella. "La mia collocazione politica - ha detto Campanella rispondendo alle domande dell' avvocato Enrico Sanseverino - era quella all'interno dell' Udeur anche se in quel momento non avevo incarichi. Avevo rapporti di particolare vicinanza sul profilo politico e profilo personale con Mastella - ha aggiunto Campanella rispondendo a Sanseverino - al quale riferivo di questioni prettamente politiche come la mia candidatura alle Provinciali 2003".

Il collaboratore di giustizia, sollecitato dall' avvocato Sanseverino (che difende Paolo Marussig), sta ripercorrendo il periodo che ha preceduto la decisione di collaborare con la giustizia, ovvero quando rivestiva il ruolo di uomo di fiducia di Nino e Nicola Mandalà, boss della cosca di Villabate.

Il collaboratore risponde anche a domande sulla sua attività politica, a partire dalla "consulenza" che gli affidò per il piano commerciale ed il piano di sviluppo il sindaco di Villabate Carandino per una somma mensile pari a 4500 euro.

23/10/2007 grazie a la sicilia.it
http://www.lasicilia.it/articoli.nsf/(ArticoliLaSiciliait)/3F448FE2768BDC25C125737D0044DF29?OpenDocument

Anonimo ha detto...

No, un PM nn può partecipare a trasmissioni radiotelevisive, a meno che nn voglia fare politica! In + vorrei ricordare, a chi richiama subito processi in cui vengono fatti i nomi di persone incensurate da "pentiti" (quindi da soggetti pregiudicati), della conveninenza dei "collaboratori" sotto forma di forti sconti di pena!! Quindi...prima lasciamo finire l'iter giudiziario, poi si vedrà! Inoltre a Catanzaro vi erano già prima dell'atto di Mastella gli ispettori del ministero, che erano stati inviati dall'ex Guardasigilli Castelli! Quindi nn gettiamo tutto su Mastella! E lo dice uno come me che nn vede l'ora di veder crollare questo governo, ma nn certo vedendo compressa una garanzia costituzionale così alta come quella ad un giusto processo! O vogliamo fare processi come quelli fatti ad Andreotti su base di "pentiti" poi però conclusi con assoluzioni a formule pienissime!? Certo porta molta + popolarità indagare su un politico (invece che indagare sulla criminalità organizzata!!) e in più così ci si spiana la strada verso una carriera politica....tanto "odiata" da questi PM...quindi nn continuiamo a fare manifestazioni stupide ma pensiamo seriamente ai veri problemi quali il peso fiscale che grava su tutti noi e limita fortemente il nostro potere d'acquisto nei confronti delgi altri cittadini europei! E la magistratura che stia nelle aule, a processo CONCLUSO potrà argomentare nei salotti TV...ma nn prima!

Anonimo ha detto...

ma quando mai?!?!?! questo non staccherà mai il culo dalla poltrona! non gli conviene! quando lo psiconano gli regalerà un'altra poltrona allora si che mollerà la sinistra per ributtarsi a destra

Anonimo ha detto...

eheheh ma davvero speravate di liberarvi di lui?
Sul serio credevate che si dimettesse?
Uno che è passato negli anni per tutti gli schieramenti, centro, destra e sinistra, per potersi ricavare uno spazio di potere e di privilegi va dal presidente del consiglio e da le dimissioni?
Una barzelletta, solo l'ennesimo fumo negli occhi.
Lo stesso che a qualcuno fa pensare che Di Pietro sia così diverso da un Mastella.
Sono identici, opportunisti tutti e due, solo con stili diversi.
Perchè quando si arriva al dunque, quando c'è da tirar fuori le palle e far seguire i fatti alle parole, anche l'ex magistrato il duro e puro grillino dell'ultima ora si tira regolarmente indietro.
"Sennò vince il nano."
Perchè ormai la scusa per non cambiar nulla alla fine è sempre quella...

Anonimo ha detto...

Ma quando cavolo si dimette?! Mai! Fa le finte. Lui il governo lo vuole tenere in piedi fino alla morte. Lo sa benissimo che se cade lui torna a fare il deputatino senza la sua adorata scorta. Non per altro quando gli offrono la poltrona la prima cosa che pensa è se ha diritto alla scorta per far bella figura con quelli di Ceppaloni e con le attricette. E se non gliela danno lui sa come fare... Come? Cercate di rovistare nella vostra memoria. Ad ogni rifiuto di scorta per lui o per la moglie... puntualmente...

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker