domenica 24 agosto 2008

Chi è primo nel medagliere? The Usa, of course!


Ci scrive Angelo da Los Angeles: "Ragazzi, ma lo sapevate che qui negli States i giornali e le televisioni dicono che gli Usa hanno concluso i giochi olimipici finendo primi nel medagliere?" Ma come tutto ciò è possibile? Semplice, a quanto pare a partire da quest'anno i media americani, unici in tutto il mondo, hanno deciso di usare il criterio del numero di medaglie vinte e non quello degli ori, argenti e bronzi in successione per il calcolo della classifica olimpica. E quindi gli Stati Uniti, con un totale di 107 medaglie conquistate, precederebbero la Cina. Non ci credete? Andatevi a vedere il medagliere stilato dalla Cnn e da Fox News. Pazzesco, vero? Angelo continua: "il criterio ufficiale per calcolare la classifica olimpica è quello stabilito dal C.I.O (Comitato Olimpico Internazionale) che prevede appunto l'importanza della medaglia e non il numero totale delle stesse come fattore discriminante". Angelo inoltre ribadisce che nelle scorse edizioni dei giochi olimpici i media americani si attenevano al medagliere "vero" e che solo a partire da quest'anno le cose sono cambiate.

Che dire? Certo che certe manipolazioni della realtà per fini nazionalistici ce le saremmo aspettate dalla Cina piuttosto che dai nostri amici americani. Che tempi strani che stiamo vivendo...

11 commenti:

progvolution ha detto...

Interessante! Si ricollega a un paio di miei post (Olimpiadi universali? Il medagliere sproporzionato e Ecco il vere medagliere delle olimpiadi (proporzionato alla popolazione). Il medagliere olimpico ormai è veramente un fatto politico!
Sussurri obliqui

Anonimo ha detto...

BRAVO HAI RAGIONI ARRIVO DAGLI STATI UNITI E CONFERMO QUANTO DICI AGGIUNGENDO CHE NEI PRIMI GIORNI PUBBLICAVANO CLASSIFICA SULLA BASE DEGLI ORI

Federico ha detto...

Qui e qui viene eseguito un calcolo delle medaglie molto più ragionevole e soprattutto proporzionato alla popolazione.

Prima Giamaica.

Marco ha detto...

I soliti americani.

Anonimo ha detto...

non scrivetele troppo queste cose visto mai gli americani si svegliano ed iniziano a pensare di non essere loro i migliori al mondo...se poi iniziano ad aprire gli occhi vedono anche una moltitudine di obesi e di allucinati mentali che mal si adattano all'olimpionico e al marines leggendario e invincibile...
shh,silenzio,lasciateli dormire,e sognare,che tanto nell'incubo ci stà solo il resto del mondo...
L'Eternauta

Anonimo ha detto...

Al momento mi indigna molto di più l'atteggiamento russo piuttosto che l'iniziativa, discutibile, degli americani.
Con questo il mio disprezzo per gli USA come il mio disprezzo per la Russia e la Cina è massimo.

FREGELhttp://odioilbuonismo.iobloggo.com

Anonimo ha detto...

e quale è la colpa della russia,l'aver dato l'indipendenza all'ossezia spiazzando tutto e tutti quelli che erano pronti per la guerra preventiva????

studiate la storia,IGNORANTI,perche si ripete,ed è un'ottima maestra,ma non ha allievi,per questo si ripete...
cianciate cianciate su tutto dal basso della vostra ignoranza senza neppur sapere di che state parlando,ma cianciate...
il discorso è riferito a questo adolescente fascistoide che le spara grosse su tutto e tutti MA ha la cultura di una capra,MA vota...per diritto...
meditate gente,meditate.

L'Eternauta

the postman ha detto...

non mi stupisco della furbata americana: chi più nazionalista di loro (israeliani esclusi)???? quelli si inventano anche che il sole gira attorno alla terra per fare tornare il conto alla cia all' fbi al pentagono ai servizi segreti
al lobbissimo governo e alla zozzissima casa bianca.
sempre massimo rispetto a diadorim.
di base quoto eternauta.
fregel riesce ad esprimersi un po' meglio di come solitamente si esprimono i fascisti, ma la sostanza non cambia.

Anonimo ha detto...

Bah, se basta criticare "porca Putin" e l'arrogante espansionismo della "madre russia" per diventare "fascisti" allora avete un problema... un grosso problema!

Sulla madre russia poi si potrebbe aggiungere che se avessero speso i soldi necessari per mobilitare i loro ferrovecchi in ospedali, oppure per mettere a posto le ferrovie disastrate che hanno o le strade o magari per restaurare le centrali nucleari, tutti ne avrebbero guadagnato.

Fregel

Nico ha detto...

Sono stato in Russia per molto tempo, ho fatto per tre anni il ricercatore in un centro vicino Mosca.

Posso testimoniare che i loro ferrivecchi, le loro ferrovie, ecc. ecc. funzionano molto meglio dei nostri treni e delle nostre ferrovie.

Tra noi e loro, saremmo noi da includere nel terzo mondo; perciò c'è poco da fare i superiori, purtroppo.

Anonimo ha detto...

A be si certo come non citare l'altissima tecnologia e l'ottimo stato del Kursk, oppure lo stato attuale della transiberiana (frammentata e nemmeno completamente percorribile). Non che "trenitalia" sia messa bene, per carità, ma sostenere che il russo medio viva meglio e sia più ricco dell'italiano medio mi pare fantasioso...

Fregel

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker