mercoledì 27 agosto 2008

Manifestanti cercansi

Nel Caucaso abbiamo assistito ad una breve guerra che ha visto non si sa ancora quanti morti, case bombardate, decine di migliaia di profughi e tutto quello che ne consegue. Ed adesso stiamo assistendo alla secessione forzata di territori di uno stato sovrano, secessione appoggiata da uno stato terzo. Mi ricorda qualcosa. Ma a parte le motivazioni geopolitiche, storiche ed economiche della vicenda che non voglio affrontare in questo post, quello che mi chiedo è: ma dove diavolo sono ora i manifestanti ??? Niente volantini, niente manifestazioni di piazza, niente proteste alle ambasciate, niente banchetti di Emergency e nessun megafono che stridula sotto casa. Ma non ci avevano detto che la guerra è sempre e comunque sbagliata? Non era "no alla guerra senza se e senza ma"? Invece questo silenzio mi sembra esprimere un mucchio di ma e di se. Ma probabilmente mi sbaglio. O no?

13 commenti:

Marco Vukic ha detto...

L'evanto li ha presi alla sprovvista, tra la fine delle vacanze ed il lento reinserimento nella quotidianità cittadina. Vedrai che ad ottobre scenderanno tutti in piazza, magari insieme alle truppe veltroniane. Solo che non si ricorderanno più per cosa protestare... ripiegando sulla Palestina, che torna sempre utile e fa moda!

Anonimo ha detto...

Abbiamo assistito a una breve guerra non significa niente.
Come non significa nulla il finto Pacifismo dei "senza se e senza ma".

La Georgia ,guidata da un dittatorello filo-occidentale, ha aggredito l abkhazia e l ossetia e se la russia non fosse intervenuta tempestivamente il massacro sarebbe continuato.
Le 2 regioni non hanno meno dirito di secernere rispetto al kosovo.
A meno che non si utilizzino 2 pesi 2 misure come scrive l Ottimo Sergio Romano su Panorama.

se si manifestasse si dovrebbe manifestare a favore della Russia .

Anonimo ha detto...

La guerra è sbagliata se la fanno gli americani; se la fanno i russi o i cinesi è una figata. La bandiera della pace serviva quindi quando la guerra era in Iraq; se invece la fa una nazione comunista (o ex comunista) può restare a marcire nell'armadio.

Mi ricordo che quando ero bocia ci si strappava le vesti per la guerra in Viet-Nam (c'era una manifestazione di compagni al giorno) mentre nessuno (a parte forse 2 o 3 radicali) ha detto niente per i russi in Afghanistan.

Personalmente ritengo l'ipocrisia estremamente fastidiosa. E non c'è nulla di più ipocrita dei vari girotondini, schiavetti di gino strada, pacifinti o no-global.

Per l'anonimo: vorrei sapere che cosa crede che stanno facendo i russi adesso nei territori che controllano; stanno aiutando le vecchine ad attraversare la strada? oppure stanno anche loro eliminando eventuali oppositori?

Fregel

Anonimo ha detto...

gentile fregel ,
la guerra non l hanno fatta i russi, ma il dittatore filoccidentale georgiano Saakashvili che ha aggredito le 2 regioni indipendenti.
Mosca ha difeso le regioni e, se non avesse reagito in questo modo il massacro di osseti e abkhazi sarebbe continuato.

Mosca ha garantito la stabilità e la paceconseguentemente chi volesse manifestare per la Pace lo dovrebbe fare con la bandiera dellla russia e non con anonime bandiere arcobaleno.

l indipendenza delle 2 regioni di conseguenza dovrebbe esser garantita come quella del kosovo
, a meno che , per dirla con Romano non si utilizzino 2 pesi 2 misure.

Come vede neanche a me piace l Ipocrisia, e non solo quella dei finti pacifisti (pacifinti) o dei finti anti-americanisti.

Afro ha detto...

anonimi: poche idee, ma ben confuse!
Ottimo.

Comunque, state tranquilli: ora Silvio fa una telefonata al suo amichetto d'infanzia Putin e tutto si risolverà in qualche nano-secondo.

Alessandro ha detto...

Fregel dubito che i pacifisti di professione siano timorati dal fatto che la Russia è un Paese ex comunista. Sono però parzialmente d'accordo con te nel senso che questi non si muovono se a far guerra non è l'America, assunta a demonio universale.
Oltre a questo aggiungerei:
- non sanno dov'è la Georgia;
- nessuno dei loro capetti li ha ancora chiamati a raccolta.

Sulle cause quello che mi sembra piuttosto chiaro è che la Russia cercava il casus belli per rafforzare la sua posizione nel Caucaso e la Georgia glielo ha fornito sperando di contare sull'aiuto americano. Cercare di distinguere tra aggredito e aggressore in un gioco geopolitico piuttosto complesso mi pare un pò superficiale. Ma questo solo IMHO. :)

Non sono poi completamente d'accordo sul fatto che ogni regione etnicamente omogenea abbia il diritto di diventare Stato. Insomma gli Stati non sono fondati sull'omogeneità etnica, altrimenti molti Stati, tra cui gli USA non esisterebbero. Ma sempre IMHO. :)

Anonimo ha detto...

Una domanda per lo staff che nulla centra con il post: a quando una bella gita sociale a Ceppaloni?

Fregel

sil lan ha detto...

OT

mercoledì 27 agosto 2008
La Cassazione dà torto ai Mastella (e tutti fingono di non accorgersene)
(http://toghe.blogspot.com/)

Non posso credere che non ve ne siate accorti neppure voi!

Diadorim Riobaldo ha detto...

Sil lan, volevo parlare della faccenda lunedì, giorno in cui statisticamente il blog raggiunge il picco delle visite. E poi non è che ho tutto questo tempo libero per postare tutti i giorni, non sono una testata giornalistica.
E comunque lo stesso blog che citi tu è già stato linkato da quello di Travaglio, non mi pare poco.

Fregel, a Ceppaloni non siamo proprio i benvenuti, credimi.

Anonimo ha detto...

Il post di Sil Lan è il migliore degli ultimi tempi, finalmente un piccolo sorriso... :)

Luca da PG

sil lan ha detto...

"...non sono una testata giornalistica"

Certo che no, altrimenti non l'avresti postato né lunedì né mai.
Comunque la mia non voleva essere una provocazione, ma una semplice informazione...

Diadorim Riobaldo ha detto...

Sil lan, ma stai cercando di essere ironico o semplicemente acido? Giuro, non riesco ad intendere il tono dei tuoi commenti.

sil lan ha detto...

Non volevo essere ironica né tantomeno acida. Molto semplicemente, ho letto la notizia sul blog di "Uguale per tutti", in seguito ho visto il link di Travaglio, allora sono venuta qui, curiosa di leggere il tuo commento: non trovandolo, l'ho postata.
Ti assicuro che non c'è niente da capire, il mio non voleva essere un rimprovero né una polemica.

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

IL PRIMO PARTITO DELLA STORIA CHE SUONA COME UN RUTTO: UDEUR !!!

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !

ATTENZIONE: SOGGETTO PERICOLOSO !
eXTReMe Tracker